Acquisto immobiliare: le spese notarili si possono detrarre?

Acquisto immobiliare: le spese notarili si possono detrarre?

Tra le spese da sostenere per l'acquisto di un immobile ci sono anche quelle notarili. Si possono portare in detrazione? In quali casi?

L’acquisto di una casa è un'operazione economica importante, perciò lo Stato a tutela del cittadino richiede che il contratto sia stipulato da un pubblico ufficiale imparziale e specializzato: il notaio.

Intervenendo per legge in posizione di terzietà e indipendenza rispetto a venditore e acquirente, il notaio deve garantire che la compravendita avvenga nel rispetto di tutte le norme di legge.

La scelta del notaio è libera e spetta all'acquirente, dal momento che è lui che dovrà pagare il suo compenso.

Prima di scegliere uno studio notarile che possa seguire le operazioni è consigliabile informarsi sugli orari e la reperibilità del notaio e richiedere più preventivi.

Infatti il compenso è stabilito da tabelle professionali ma non esiste una vera e propria regola che fissi il costo di un rogito: le spese notarili variano in funzione del valore della casa oggetto di acquisto, ma dipendono anche dalle tariffe applicate dallo studio notarile stesso.

Quali sono le spese notarili che si possono portare in detrazione?

Non tutte le spese notarili sono detraibili dalle imposte sul reddito.

Si può beneficiare della detrazione Irpef del 19% su un importo massimo di 4.000 euro esclusivamente per quelle legate alla preparazione dell'atto di mutuo, cioè il documento che formalizza la concessione del finanziamento da parte dell'istituto di credito, e solo in caso di acquisto di prima casa.

Le spese notarili relative al mutuo andranno inserite nel Modello 730 (nel Quadro E al rigo E/7) tra gli oneri accessori assolutamente necessari alla stipula del contratto di mutuo.

Nello specifico, l'Agenzia delle Entrate chiarisce che il contribuente può portare in detrazione:

  • l’onorario del notaio per la stipula del contratto di mutuo;
  • le spese sostenute dal notaio per conto del cliente (per esempio l’iscrizione e la cancellazione dell’ipoteca).

Restano invece esclusi i costi notarili riguardanti la stipula dell’atto di compravendita.

Questo significa che se compri casa in contanti e non ricorri alla stipula di un mutuo ipotecario, non puoi detrarre in alcun modo l'onorario del notaio. Lo stesso vale se stai acquistando una seconda casa.

Quali documenti conservare?

Chi vuole beneficiare della detrazione del 19% Irpef per le spese notarili deve conservare la fattura del notaio da mostrare all’Agenzia delle Entrate in caso di verifica.

ATTENZIONE: Se la fattura del notaio riporta sia l'onorario per la stipula del contratto di mutuo che le spese sostenute per il contratto di compravendita è necessario che i due importi siano dichiarati separatamente, perché come abbiamo detto solo le prime danno diritto alla detrazione.

Quali sono gli altri oneri accessori al mutuo?

Oltre alle spese notarili, possono essere inseriti nella dichiarazione dei redditi anche altri oneri accessori sui quali è consentito calcolare la detrazione. Nello specifico:

  • le spese di perizia;
  • le spese di istruttoria;
  • la commissione richiesta dagli istituti di credito per la loro attività di intermediazione;
  • la provvigione per scarto rateizzato nei mutui in contanti;
  • la penalità per anticipata estinzione del mutuo;
  • le quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione;
  • le perdite su cambio, per i mutui contratti in valuta estera;
  • l’imposta per l’iscrizione o la cancellazione di ipoteca;
  • l’imposta sostitutiva sul capitale prestato.

Per maggiori informazioni o se stai cercando dei professionisti in grado di darti un quadro chiaro e completo delle spese che dovrai sostenere per l'acquisto della tua nuova casa, contatta l'Agenzia Immobiliare Gabetti di Pisa.

Ti offriremo una stima reale dei costi che ti attendono e sapremo consigliarti sulla convenienza del tuo acquisto, guidandoti nella scelta della casa giusta per te tra le migliori offerte nella zona di Pisa.

L’Agenzia Gabetti di Pisa, con il suo team consolidato di professionisti, è il riferimento ideale per effettuare un acquisto trasparente e sicuro.

Ti aspettiamo.