Decreto “Semplificazioni fiscali”: il termine per la registrazione dei contratti preliminari passa da 20 a 30 giorni 

Decreto “Semplificazioni fiscali”: il termine per la registrazione dei contratti preliminari passa da 20 a 30 giorni 

News legali e fiscali -Treere:
Decreto “Semplificazioni fiscali”: il termine per la registrazione dei contratti preliminari passa da 20 a 30 giorni 

Leggi il post ➡️

⚠️Interessanti novità sono state introdotte nel Decreto “Semplificazioni Fiscali” (Decreto legge  21 GIUGNO 2022 NR 73). 

????La prima a cui prestare attenzione è quella riguardante il termine per la registrazione dei contratti preliminari, la cui richiesta (art. 14 del Decreto) deve essere fatta entro trenta giorni e non più venti. Ciò vale per tutti i casi di conclusione del contratto preliminare. 

????Sino al 21 giugno il termine fisso di registrazione stabilito era 20 giorni. Dal 22 giugno il termine per la registrazione è di 30 giorni dalla stipula per:

•atti notarili;
•contratti preliminari avente a oggetto beni immobili stipulati a mezzo scrittura privata non autenticata, inclusi anche quelli che si sono formati in modo progressivo con proposta accettazione e comunicazione;
•contratti di comodato;
•atti di cui si è verificata la condizione sospensiva (ad esempio per il mutuo);
•proroghe di contratti.


⚙️Per un approfondimento, ecco gli articoli 13 e 19 del DPR 131/1986, riguardanti rispettivamente i termini per la richiesta di registrazione e la denuncia di eventi successivi alla registrazione:

????ARTICOLO 13
•commi 1: atti soggetti a termine fisso la cui registrazione deve essere richiesta entro 20 giorni  dalla data dell’atto se formato in Italia e 60 se formato all’estero;
• comma 4: nei casi in cui  la registrazione  deve essere richiesta entro 20 giorni dalla iscrizione nel registro delle imprese prevista dagli art 2505 del c.c. e in ogni caso non oltre i 60 giorni dalla istituzione o dal trasferimento della sede amministrativa legale o secondaria nel territorio dello Stato;

????ARTICOLO 19 
• comma 1: avveramento della condizione e il verificarsi  di eventi che a norma diano luogo a ulteriore  liquidazione dell’imposta devono essere denunciati entro 20 giorni a cura delle parti contraenti o dei loro aventi causa  e di coloro nel cui interesse è stata richiesta la registrazione  all’ufficio  che ha registrato l’atto a cui si riferiscono.