Si può mettere una casa mobile su un terreno agricolo?

Si può mettere una casa mobile su un terreno agricolo?

Se ti sei chiesto qualche volta se una casa mobile si può mettere su un terreno agricolo, la risposta è sì, ma solo se ci sono tutte le condizioni richieste dalla normativa.

 

  • Casa mobile su terreno agricolo, di cosa parliamo?
  • La normativa per le case mobili sui terreni agricoli
  • Serve sempre l’autorizzazione per una casa mobile su terreno agricolo?
  • Casa mobile su terreno agricolo: quali sono i prezzi?

Casa mobile su terreno agricolo, di cosa parliamo?

Sono tanti i vantaggi nell’avere una casa con terreno, a partire dalla bellezza di vivere a diretto contatto con la natura. 

Non sarebbe male poter edificare una casa in un posto così, fuori dal caos della città, ma quanto tempo servirebbe tra la sua costruzione e i permessi vari da ottenere?

Hai mai pensato a una casa mobile da installare proprio sul tuo terreno agricolo?

Le case mobili rientrano sempre nella categoria delle case prefabbricate, che sono il risultato dell’assemblaggio di prodotti e di componenti realizzati in serie in fabbrica. Sono delle vere unità abitative costruite su un basamento che viene fissato a un telaio metallico, dotato di ruote gommate e timone di traino.

Le case mobili rappresentano un’ottima alternativa alle case tradizionali, poiché sono anch’esse compatte e confortevoli, ma hanno il grande vantaggio di poter essere spostate in luoghi diversi, come su un terreno agricolo.

La possibilità di essere case mobili le avvicina molto al mondo delle roulotte, ma con la differenza di essere, rispetto a queste, molto più grandi, robuste e ben strutturate. In effetti, gli interni delle case mobili, totalmente arredati, sono organizzati in ambienti separati, con una vera e propria suddivisione degli spazi tra zona giorno e notte. Le case mobili sono spesso dotate anche di strutture esterne come verande. Si può giocare bene anche sui loro spazi interni: le dimensioni di una casa mobile partono da quelle di un monolocale, ma possono arrivare fino a quelle di trilocale.

Le case mobili sono  dotate di tutti i comfort di una casa tradizionale. Infatti dispongono, come queste, dei servizi igienici e degli impianti idraulici, elettrici, di riscaldamento e di climatizzazione o condizionamento.

 

Inoltre, le case mobili possono essere equipaggiate con dotazioni moderne come pannelli solari fotovoltaici o termici e pompe di calore ed essere concepite per ottenere il massimo risparmio energetico, un po’ come le case in bioedilizia, una delle tipologie di case prefabbricate, che si caratterizzano proprio per il fatto di essere costruite con materiali ecologici e naturali.

 

Ma cosa vuol dire e cosa comporta mettere una casa mobile su un terreno agricolo?

Collocare una casa mobile su un terreno agricolo vuol dire sistemarla su un terreno non edificabile, un terreno, quindi, dove non è possibile costruire abitazioni o edifici. Ma si può mettere una casa mobile su un terreno agricolo? Sì, ma non sempre. La fattibilità della cosa dipende da diversi elementi, come: la tipologia della casa mobile, la durata della sosta e la tipologia di installazione scelta.

 

La normativa per le case mobili sui terreni agricoli

 

Quale autorizzazione bisognerebbe richiedere per una casa mobile?

Le case mobili, anche se non hanno delle fondamenta che le tengono fisse nel terreno, nel momento in cui vengono ancorate al suolo, sono considerate, così come i camper e le roulotte, delle vere e proprie costruzioni. La trasformazione permanente del territorio, in questo caso parliamo di terreno agricolo, richiede un titolo abilitativo.

Ed è per questo che la casa mobile viene annoverata, all’interno de Il Testo Unico dell’Edilizia (D.P.R. 380/01) tra gli interventi di nuova costruzione per i quali è fondamentale avere il Permesso di Costruire.

La norma di riferimento è l’articolo 3, lettera E, punto 5 del T.U.E. che parla proprio della «installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere, quali roulotte, camper, case mobili, imbarcazioni, che siano utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili, e che non siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee».

Nella norma non si fa riferimento alla durata della sosta. È stato possibile però quantificare la sosta temporanea in 90 giorni consecutivi, grazie a una sentenza riguardante questa materia.

Questo vuol dire che una casa mobile può essere collocata temporaneamente su un terreno agricolo, per soddisfare necessità transitorie, e senza il bisogno di autorizzazione, ma per un periodo non superiore a 90 giorni consecutivi.

È fondamentale che la casa mobile poggi su ruota, sia omologata al trasporto su strada e rientri nella categoria dei veicoli, provvista quindi di libretto di circolazione e targa regolare.

Serve sempre l’autorizzazione per una casa mobile su terreno agricolo?

Quindi non serve sempre l’autorizzazione per una casa mobile su terreno agricolo. Affinché non venga richiesta la concessione edilizia è necessario che la casa mobile sia priva di ancoraggio al suolo, fermo che la casa mobile sia davvero trasportabile su strada.

In tal modo la casa mobile può essere subito spostata altrove. Questo permette di soddisfare le necessità puramente transitorie di cui parla la norma. Ci riferiamo sempre a periodi inferiori a 90 giorni. Inoltre è fondamentale anche che non ci sia nessun allaccio alle reti idriche, elettriche e del gas, poiché questo creerebbe le condizioni di abitabilità della casa per un uso permanente.

 

l carattere della precarietà e della transitorietà verrebbe meno anche se la casa mobile fosse collocata nello stesso terreno agricolo in modo ciclico, seguendo l’andamento delle stagioni. In tal caso l’autorizzazione tornerebbe a essere necessaria.

La verità è che il Permesso di Costruire non sarebbe mai rilasciato in nessuno di questi casi, poiché la casa mobile non può stare su un terreno non edificabile.

Una libera installazione senza titolo autorizzativo può invece essere concessa, grazie al Decreto Casa (decreto legge 47/2014),  quando l’installazione avviene in una struttura ricettiva all’aperto, ma sempre per un periodo transitorio.

 

      Casa mobile su terreno agricolo: quali sono i prezzi?

      Casa mobile su terreno, quali sono i prezzi?

      Generalmente il costo delle case mobili si aggira intorno ai 99 euro al mq. A determinare il prezzo finale delle case mobili sono soprattutto le dimensioni e le dotazioni interne scelte.

      Le case più piccole ed essenziali partono dai 10 mila euro, ma le case mobili più grandi e accessoriate possono raggiungere anche i 50 mila euro.